Bastia: Insieme nello Sport per costruire una comunità forte

Erigo Pecci, candidato sindaco a Bastia Umbra elezioni 2024: incontro sullo sport

“Partecipazione, inclusione, salute, socialità: se guardiamo alla cloud-words dell’evento che abbiamo orgogliosamente organizzato sullo sport sono queste le parole che emergono. O meglio, più che parole, concetti.

E però, prima delle parole servono i fatti, e tra questi un dato è schiacciante: Bastia non è adeguatamente attrezzata riguardo agli impianti sportivi”, così il candidato sindaco della Coalizione Civico Progressista di Bastia, Erigo Pecci, riassume l’evento “Insieme nello sport”, organizzato nel pomeriggio all’Auditorium Sant’Angelo di Bastia.

L’incontro, a cui hanno partecipato Pierluigi Vossi, vicepresidente nazionale AIAC Associazione Italiana Allenatori Calcio; Marco Romoli, docente di sostegno; Doriana Sannipola, consulente pianificazione organizzazione e gestione eventi sportivi; Giampaolo Conti, ex allenatore e dirigente sportivo; ha visto partecipare tra il pubblico diversi dirigenti dei vari settori sportivi bastioli, interessati a comprendere le idee di Pecci riguardo alle evoluzioni della riforma del lavoro sportivo, delle necessità locali e dello sviluppo di opportunità per il settore non agonistico — cuore delle attività di quello che è stato definito “sport popolare”.

Tra le idee emerse, lo sviluppo di una “ciclopolitana” che possa collegare tutte le piste ciclabili di Bastia e rendere organico il percorso per podisti e ciclisti che vogliono circolare attorno alla nostra città. Ma anche la possibilità di creare con Assisi un palazzetto condiviso, che possa soddisfare l’intera totalità delle esigenze del territorio. Proposte concrete che mirano a un orizzonte temporale lungo e largo, parte già del programma politico di Pecci e a cui si sono abbinate volontà politiche, come per esempio il farsi carico del diritto allo sport a livello locale, così come di portare la futura amministrazione a essere un interlocutore proattivo nei confronti delle società. Garantendo supporto non solo a coloro che praticano le attività degli sport cosiddetti mainstream, ma anche alle società e associazioni degli sport minori e delle attività di wellness distribuite a Bastia — spesso finora garantite solo grazie alla presenza del network di Centri Sociali presenti nel territorio.